Le nostre attività

Ricerca

Previous Next

Bosnia mon amour

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Ecco la new avventura del GSL, che non è mai solo! Infatti l'articolo è di un amico speleologo amico delle grotte e dei gruppi speleo e quindi anche nostro amico!!! Qui raccontiamo la gita esplorativa fatto nel week end dei primi di giugno in terre balcanica, per la precisione in Bosnia.

Buona lettura...

È molto difficile ritornare alla dura realtà quotidiana dopo un weekend come quello appena trascorso. In questo momento il mio culo è su una sedia in ufficio ma la mia testa è ancora là, in mezzo a quelle colline, a quelle rocce, a quei boschi e a quei pascoli pieni di doline. Quei 3 giorni sono stati qualcosa di più di una semplice scampagnata durante un ponte festivo. Quello che la speleologia ci permette di vivere è qualcosa di incredibile: ricognizioni improvvisate nelle lande desolate dell’entroterra bosniaco alla ricerca delle più frammentate indicazioni che potessero guidarci verso il nostro obiettivo, battute nei verdi pascoli alla ricerca di introvabili inghiottitoi, il brivido e la soddisfazione di mettere piede in luoghi in cui dall’inizio dei tempi nessun uomo è mai stato. Tutto questo non ha assolutamente prezzo. Ma la speleologia non è solo questo. La speleologia crea legami, dettati dall’imprescindibile senso di squadra sul quale essa stessa si fonda. Tali legami vanno al di là della semplice collaborazione per un fine comune, sono il frutto della condivisione di passione, di valori e amicizia. Legami che ti portano in casa di gente sconosciuta in grado di farti sentire in famiglia (gente che ti “spacca la faccia” di Sljivovica perché la sua ospitalità è così grande che per noi italiani è quasi difficile da comprendere), legami in grado di portarti a centinaia di kilometri lontano da casa in una terra sconosciuta insieme a persone delle quali impari a fidarti ciecamente, con le quali condividere ogni momento: un viaggio in macchina con code interminabili, una cena a base di carnazza onta, una partita di basket scalzi sul cemento, una jam session seduti in un cortile, una camminata in un bosco, una discesa in una grotta inesplorata. Inutile dire che queste esperienze durano sempre troppo poco, tuttavia sono di vitale importanza per non dimenticare mai che, nonostante i ritmi frenetici che la società e la routine ci impongono, non siamo automi ma animali spinti da una forza che ci rende capaci di vivere esperienze straordinarie: la curiosità. 

 

Ringrazio tutti di cuore per questa indimenticabile esperienza e spero vivamente di avere ancora occasione in futuro di tornare in quei posti per proseguire quello che abbiamo iniziato e, come dice il vostro Presidente, SEMPRE A CIODO!

Filippo - Gruppo Speleologico Alti Lessini

Gruppo Speleologico di Lavis

Con più di quarant'anni di attività alle spalle, il gruppo speleologico di Lavis continua a guardare avanti. Su questa piattaforma qualche assaggio delle uscite e appuntamenti organizzati. 

Ultime notizie

14 Giugno 2017
05 Febbraio 2017