In Paganella dopo una verticale di 280 metri sono state scoperte tre nuove cavità, anche se di modeste dimensioni. Si aggiungeranno al catasto speleo, ma il lavoro non è finito poichè nuove verticali ci aspettano e sperando anche nuove grotte.

Ci è stata segnalata da abitanti del luogo la presenza della grotta madre, una grotta gigantesca, ma le spiegazioni sul’accesso sono state grossolane. Inizia una nuova avventura alla ricerca del tesoro perduto degli uomini retici.

GIANO