Ecco la valorizzazione notturna dei Ciucioi grazie al Gruppo Speleologico Cai Sat Lavis